27 luglio 2022

27

Luglio

Sergej Rachmaninov

Sonata n.2 op.36, revisione del 1931
da "10 Preludi op.23" n.8, 9, 6, 5

Claude Debussy

Masques
Isle joyeuse
Pour les arpèges composés da Douze études
Pour les octaves Douze études

Maurice Ravel

La Valse

Josef Edoardo Mossali

Josef Edoardo Mossali inizia lo studio del pianoforte con il M° Massimiliano Motterle e successivamente entra nella classe del M° Marco Giovanetti al Conservatorio "G. Donizetti" di Bergamo, dove, dopo aver conseguito la laurea triennale, sta attualmente frequentando il Biennio Ordinamentale sotto la guida del M° M. Motterle. Inoltre prosegue gli studi all’Accademia di Imola con il M° Boris Petrushansky.
Ha vinto il Primo premio in diversi concorsi tra cui il 27° concorso "J.S. Bach" di Sestri Levante; il “XX International Music Competition” di Cortemilia; il XII concorso “Città di Riccione”; il 19°concorso “Città di Giussano”; il concorso “D. Scarlatti” di Carpenedolo (anche premio speciale Scarlatti); il 10° concorso “Città di Piove di Sacco”; il 17° Concorso “Marco Bramanti” di Forte dei Marmi; il 1° concorso “Lombardia è musica” tra i conservatori lombardi, istituito dal Consiglio Regionale della Lombardia; la XVa edizione del Premio Nazionale delle Arti.
Ha seguito masterclass e corsi di perfezionamento con il M° Pavel Gililov, il M° Michel Béroff, il M° Vladimir Ovchinnikov, il M° Massimiliano Motterle, il M° Pasquale Iannone, il M° Benedetto Lupo.
Ha suonato per la Società dei concerti di Milano, per la Società del Quartetto di Milano, per gli Amici della musica di Firenze, per il Barletta Piano Festival, per l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia presso l’Auditorium Parco della Musica, per la Camerata Ducale di Vercelli nel Viotti Festival, per il Pescara Piano Festival, per l’associazione GIA a Brescia, per Rai Radio 3 e per Rai 1, per il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo. Ha suonato sotto la direzione del Maestro Pier Carlo Orizio, del Maestro Fabrizio Maria Carminati, collaborando con diverse orchestre tra le quali la Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, l’Orchestra dei Virtuosi Italiani e l’Orchestra del Conservatorio G. Donizetti di Bergamo.